top of page

Frupa: dal vino alla cosmesi

Quando la sostenibilità unisce storia e innovazione



Uno dei progetti più ambiziosi di Sorrentino Vini è sicuramente Frupa, il siero d’uva anti-età e primo tra i cosmetici che stiamo progettando. Questa nuova sfida è nata a partire da un concetto che per la nostra famiglia è una vera e propria missione: la sostenibilità.

C’è un modo per riutilizzare e valorizzare i residui di vinificazione?

Frupa è la risposta che abbiamo trovato.

Il nome deriva dal latino fractus papilionis (frutti della farfalla) ed è il simbolo dell’amore e della passione che ci ha spinti a realizzare il vino emblema della cantina, dai cui residui nasce il siero anti-età.  

Dopo aver effettuato studi sulle bucce, i semi e i raspi di uva, abbiamo scoperto che contengono tanti elementi preziosi per la cura della pelle: sali minerali, vitamine e antiossidanti. Il nostro siero, ottenuto con estratti fitoattivi titolati, proviene dai vigneti “cru” del vino Frupa Piedirosso “Bio”, che crescono alle pendici del Vesuvio.

 

Vino e bellezza: due vecchi amici

Il Vesuvio, uno degli attori principali di questa storia.

È ai suoi piedi, nell’antica città di Pompei, che inizia il connubio tra vino e bellezza.Testimonianze archeologiche, infatti, hanno accertato che l’uva era utilizzata già a quei tempi per preparare unguenti e oli per la cura del corpo.

Quasi duemila anni - e circa 40 eruzioni - hanno trasformato le pendici del Vesuvio in terreni drenanti dalla spiccata fertilità, ricchi di nutrienti come il calcio e il fosforo, essenziali per la crescita delle piante.

In questo contesto unico sorge la nostra azienda e su questi terreni le nostre viti crescono rigogliose, dando vita a vini dal sapore e dalla qualità ineguagliabile.

 

Ricerche e sperimentazione

La sperimentazione e gli studi effettuati, prima di arrivare al prodotto finale, sono stati lunghi e costanti. Muoversi in un ambito scientifico spesso inesplorato e sperimentale non è sempre stato semplice e la pandemia ha segnato una battuta d’arresto importante. Ma alla fine ce l’abbiamo fatta e abbiamo creato Frupa, un prodotto unico nel suo genere.

Unico, perché è diverso da altrettanti prodotti che, nonostante usino il termine siero, sono in realtà creme con acqua micellare.


Benefici per la pelle…

Frupa è un siero viso ed occhi ad effetto lifting combinato, che riduce immediatamente le rughe d’espressione e rende la pelle più tonica e compatta grazie all’acido ialuronico. Inoltre, l’estratto titolato di vinaccia esercita un’azione antiossidante fondamentale per combattere i radicali liberi, per un effetto anti età efficace e duraturo.

 

… e per l’ambiente

La sostenibilità è da sempre la bussola che seguiamo in ogni progetto che realizziamo. Il siero Frupa non è da meno. A partire dall’idea stessa di recuperare i residui di vinificazione per attuare quanto più possibile un modello di economia circolare, passando per la confezione in vetro, l’erogatore compostabile e nessun punto di colla. L’intera filiera di produzione si svolge in area vulcanica, dando origine a un cosmetico a km 0.

 

Sfide future

I feedback che abbiamo ricevuto da parte di consumatori e di addetti ai lavori ci incoraggiano a proseguire in questo nostro progetto. Stiamo quindi pensando di ampliare la nostra gamma di prodotti, considerando che la cosmeceutica è un segmento complementare alle nostre attività e che ben sposa la nostra politica di sostenibilità. Questo ci aprirà altre possibilità anche in altri settori come quello wellness, spa e alberghiero.

Siamo consapevoli di aver tracciato una nuova strada nell’ambito dell’economia circolare. Tutte le altre aziende sensibili al tema della sostenibilità avranno un nuovo spunto per potersi migliorare, grazie al nostro esempio.

Comments


bottom of page